BENVENUTI

BENVENUTI
GIUSY blogger in tutti i sensi! Sposata con Filippo da 16 anni e mamma di Gloria da 8 sono un ex consulente informatica assicurativa. Dopo tanto girovagare ho messo le radici nella mia meravigliosa Puglia ed ho deciso di condividere con voi le tante passioni con tutti i SENSI! Grazie per la visita

WELCOME

Se hai un'azienda o un sito e desideri farmi conoscere i tuoi prodotti in modo da poterli recensire, contattami qui: foodandfashion2012@gmail.com
*** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** ***
If you are a company or website that would like me to test/review some of your products feel free to contact me at foodandfashion2012@gmail.com

lunedì 29 aprile 2013

FEDERICUS 2013

Buon lunedi' a tutti!
Oggi con un certo piglio di orgoglio voglio parlarvi di una festa meravigliosa che si è conclusa ieri nella mia Altamura




FEDERICUS 2013
è una festa dedicata al rifondatore di Altamura, appunto FEDERICO II DI SVEVIA, nata l'anno scorso e dopo l'enorme successo è stata ripetuta anche quest'anno per 3 giornate dedicate a questa festa medioevale con rievocazioni storiche per le strade del borgo antico della città.
In queste giornate si sono avvicendati sbandieratori,tamburrini,artisti di strada,giullari,musici.armigeri,giochi medioevali,compagnie teatrali e compagnie di danza.



Vi lascio qualche cenno storico circa questo personaggio eccezionale:



" Qui con più di mille giaccio:
qua dentro è 'l secondo Federico "

(parole di Farinata degli Uberti, posto nel girone degli eretici o degli epicurei, Dante Alighieri, Inf. X 118-119)

Federico II nacque a Jesi nelle Marche, il 26 dicembre del 1194. Sua madre era Costanza d’Altavilla che partorì a Jesi per caso, infatti si fermò in quella terra mentre stava per raggiungere suo marito, l’imperatore Enrico VI che si trovava in Sicilia. Su questa nascita si scatenarono diverse leggende e maldicenze, alimentate da una serie di circostanze: Costanza aveva quasi quarant’anni al momento del parto e da ben nove era sposata senza eredi, un bambino concepito così tardi, da una madre che si diceva uscita dal monastero destava stupore. Qualcuno diceva che era nato dall’unione con un macellaio. Federico per i primi tre anni crebbe a Foligno, in Umbria, e ricevette i nomi dei due nonni: Federico ( come il Barbarossa) e Ruggero(come il fondatore della monarchia normanna in Sicilia). Suo padre lo vide per la seconda volta in occasione del battesimo e poi morì nel 1197, Federico si spostò in Sicilia dalla madre che morì un anno dopo il suo arrivo.


Il bambino era orfano e sotto la tutela del papa, visse per circa quindici anni in Sicilia, dove coesistevano senza molti attriti musulmani, cristiani latini e greci e un buon numero di Ebrei. E’ lecito pensare che a Palermo, il giovane abbia ricevuto un’educazione non tradizionale: c’è forse anche un filosofo arabo tra i suoi precettori, infatti a Palermo non mancavano intellettuali capaci di iniziare il fanciullo al gusto della filosofia e delle scienze, facendone un sovrano diverso da quelli del suo tempo. Le sue conoscenze linguistiche stupivano i contemporanei: parlava correntemente il tedesco, l’italiano, aveva discreta padronanza del latino e del greco e perfino qualche conoscenza della lingua araba. All’età di soli quattordici anni Federico si proclamò maggiorenne e si sposò con Costanza d’Aragona, questa l'unione fu frutto di un progetto diplomatico del suo tutore, papa Innocenzo III, Costanza era già alle seconde nozze ed era di circa dieci anni più anziana del marito. Federico fu incoronato tre volte, a Magonza come re di Germania, ad Aquisgranacome re dei Romani e in Italia per ricevere la corona imperiale.


Amava la caccia soprattutto con i falconi, ma anche la filosofia e la poesia. L’imperatore commissionava opere d’arte favorendo la produzione e la circolazione di manufatti, inoltre era protettore di artisti e studiosi. Nelle sue numerose residenze si raccoglieva il meglio della produzione artistica dell’epoca: mosaici, pitture, rivestimenti marmorei e decorazioni scultoree. Federico era affascinato dalle meraviglie tecnologiche, nel Palazzo reale di Palermo era installato un orologio idraulico: il congegno animava la statuetta di una fanciulla che lasciava cadere sfere di cristallo su cembali di bronzo per scandire le ore alla morte di Costanza, Federico, probabilmente sempre per ragioni politiche e mantenendo l'avallo papale, si unì in matrimonio prima conJolanda (o Isabella) di Brienne e poi, morta questa, con Isabella d'Inghilterra.Federico II è stato accusato di scarsa moralità perché oltre ad avere avuto tre mogli, ha avuto anche amanti e concubine, ma ciò capitava frequentemente nei ceti elevati di quell'epoca. Probabilmente il vero amore dell’imperatore  fu Bianca Lancia, appartenente alla famiglia dei Lancia (o Lanza), molto in vista nella corte di Federico, alcuni critici mettono in discussione la sincerità del sentimento. Tuttavia è certo che da questa unione, forse trasformata in matrimonio negli ultimi anni di vita, nacque a Venosa, Manfredi di Sicilia, il figlio preferito di Federico. L'imperatore ebbe nove figli: quattro femmine e cinque maschi, per le femmine Federico combinò ottimi matrimoni, mentre ai maschi assegnò incarichi politici o militari. La leggenda dice che all’imperatore fosse stata fatta una profezia sulla sua morte, egli sarebbe deceduto in un paese contenente la parola "fiore", ma quando fu informato del nome del borgo in cui malato era stato condotto per le cure necessarie, Castel Fiorentino per l'appunto, Federico, comprese e accettò l’imminenza della fine verificatasi il 13 dicembre 1250."

Io sono un'appassionata storica di questo imperatore, non solo per la sua impronta storica nella mia terra, ma anche per l'uomo ingegnoso e futurista che è stato nel lontano 1200.Ho letto e conservo gelosamente diversi libri storici e romanzeschi su Federico II di Svevia.....e vi consiglio di approfondire la sua conoscenza se siete amanti della storia e del medioevo, rimarrete affascinati !



La tradizione vuole che la salubrità dell’aria e la bontà dell’acqua di ALTAMURA furono di ristoro per i soldati federiciani ammalati di peste, di passaggio in queste terre durante una crociata.

Inoltre, l’amenità del posto, la strategia politica e difensiva, la personalità dell’imperatore
e il suo amore per la Puglia favorirono la nascita e lo sviluppo di diversi centri nella regione, fra cui anche Altamura.

E, mentre altrove l’imperatore edificava fortificazioni e castelli, per Altamura volle anche un luogo di culto: una cattedrale palatina, un monumentum che ammonisse e ricordasse il prestigio, il potere, la magnanimità e liberalità di un re.
Con le giornate federiciane Altamura vuole dare lustro alle sue origini e far rivivere ai propri cittadini, visitatori, turisti e curiosi momenti di un’epoca storica considerata felice e favorevole per le realtà locali.



Ed ecco il mio reportage fotografico di queste giornate 

ALTAMURA bardata a festa


 La CATTEDRALE FEDERICIANA

GLORIA 




A passeggio per il corso con le amichette e la nonna 

ed una sosta al bar 
visto che il mio orologio JAKC&CO segnava ora di caffè!



 Angolo fiorito


 Torta Federiciana ed angoli del centro storico



 Domenica il caldo l'ha fatta da padrona ed è stato un piacere ammirare la festa con un clima quasi estivo!



Le armi


Il famoso pane di Altamura d.o.p. e la macina in pietra per il grano



le donne alle prese con lavori manuali, armature medioevali
e le mie comodissime scarpe DE ROBERT che mi hanno consentito di camminare per ore ed ore senza stancarmi! Prossimamente ve ne parlero' in maniera approfondita!



tra i vicoli ogni bottega era approntata con le delizie culinarie del paese
formaggi,bruschette, cicerchia



folla per il passaggio del corteo di sbandieratori


una dimostrazione di duello
ed accampamenti con tende



spettacolo di sbandieratori



una pausa per riposare

orecchini PIAF.



GLORIA scatta un po di foto


 ed eccoci al corteo finale con i falconieri , i tamburrini, passeggini del medioevo e dulcis in fundo l'imperatore  Federico con una delle sue mogli!




 Raccontare attraverso le mie foto queste giornate spero sia stato di vostro gradimento conoscere e scoprire tradizioni di altri paesi per arricchire la vostra cultura storica!
Anche se è molto attuale il tema visto che addirittura nelle sfilate A/I 2014 DOLCE &GABBANA la collezione era interamente dedicata al medioevo....e questo vestito....a FEDERICO II di SVEVIA





Concludo ricordandovi i famosi castelli fortemente voluti dall'imperatore nella mia Terra
































E LA MERAVIGLIOSA 






Queste solo alcune delle bellezze architettoniche progettate e realizzate sotto il regno di
STUPOR MUNDI
Federico II di Svevia




50 commenti:

  1. hai realizzato un bellissimo reportage,bella festa e belle foto...grazie per questo post davvero interessante :)

    RispondiElimina
  2. Wow.. ma che bella festa!
    Non la conoscevo.. me l'hai fatta vivere :)

    RispondiElimina
  3. bello questo reportage, ricco di colori, foto ed emozioni!!
    queste feste sono sempre uno spettacolo, cibo e tradizioni antiche, un connubbio perfetto ;)

    RispondiElimina
  4. Il pane di altamura è insuperabile!

    RispondiElimina
  5. Interessante, conosco moto bene questa festa, ai anche messo le foto del mio paese :) grazie

    RispondiElimina
  6. queste feste popolari sono sempre belle e ricche di tradizione, grazie per averci fatto partecipi!

    RispondiElimina
  7. Davvero interessantissimo questo post! Adoro queste feste ricche di tradizioni e allegria!

    http://naturaecosmesi.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. mi piacciono molto le feste popolari, sembra di tornare indietro nel tempo, si vive come in un sogno, bellissime le foto. Buona settimana Daniela.

    RispondiElimina
  9. grazie mille mi hai fatto viaggiare e fantasticare con il tuo post

    RispondiElimina
  10. Un post fantastico! cultura, storia, tradizione e moda in un solo colpo.. eccezionale!!

    RispondiElimina
  11. io adoro ste feste, qui da me abbiamo il palio con serie di sfilate e festeggiamenti annessi

    RispondiElimina
  12. Ciao Giusy! Ero totalmente ignara di queste giornate di festa e devono essere sicuramente molto belle. Hai fatto un magnifico reportage, mi sono piaciute le foto, io adoro la tua terra, infatti mi piacerebbe visitarla presto:) Anche da me avremo questa settimana una giornata del genere e speriamo il clima sia bello! Carinissime le scarpe e gli orecchini che indossavi! Buon lunedì cara, un bacione!:*

    RispondiElimina
  13. Mamma mia che belle foto e che interessante è il tuo post, mi piace conoscere le tradizioni della nostra meravigliosa Italia, grazie.

    RispondiElimina
  14. un reportage davvero ben fatto, bello ed interessante!! ;) Laura

    RispondiElimina
  15. Il tuo post è davvero interessantissimo e non solo perchè hai parlato anche della mia città!! :) Bellissime anche le foto, sicuramente ti sei divertita un mondo!! :)

    RispondiElimina
  16. davvero bella questa festa, mi hai fatto rivivere l'atmosfera gioviale che c'era! hai fatto bene a scegliere quelle scarpe, sono comodissime! l'italia ha delle bellezze tutte da scoprire!

    RispondiElimina
  17. Bloccati in casa con la varicella della più grande ... il tuo post è una boccata di ossigeno! Un modo per visitare con la fantasia bellissimi posti e vivere insieme questa bella festa<!

    RispondiElimina
  18. Ciao Giusy complimenti per il reportage inoltre le foto sono stupende...
    Buona settimana un bacione

    RispondiElimina
  19. interessnte questo post....belle molto anke le foto

    RispondiElimina
  20. molto interessante questo post (: Reb, xoxo.

    *Sul mio blog c'è un post dedicato a una nuova
    collezione di maxi tee, fammi sapere cosa ne pensi:
    http://www.toprebel.com/2013/04/panther-cross-by-myrestless-brain.html

    RispondiElimina
  21. Un post molto interessante, e le foto molto belle :)

    RispondiElimina
  22. io adoro queste feste:) le foto sono stupende:)

    RispondiElimina
  23. ci hai fatto essere lì con te con questo post, complimenti,,,maronn u pan di Altamur che boun ca è :-)

    RispondiElimina
  24. Oh hai messo anche il nostro Castello Svevo!!! Questo bellissimo post lo porto al mio prof di sostenibilità ambientale! Ne sarà entusiasta!!

    RispondiElimina
  25. Che belle queste rievocazioni storiche, i costumi, il cibo tipico e tutte le tradizioni che ne conseguono!!! Il pane di Altamura lo si conosce anche fuori dall'Italia e molto bella anche la sfilata di Dolce & Gabbana, insomma avrei voluto esserci anche io!!!

    RispondiElimina
  26. Che bel post e che bella giornata hai trascorso,davvero un itinerario molto interessante.

    RispondiElimina
  27. che bello questo post sono rimasta senza parole queste tradizioni e feste sono uno spettacolo per il cuore per la storia e per il palato . quanto mi sarebbe piaciuta essere li con te magari l'anno prossimo ci faccio un pensierino

    RispondiElimina
  28. peccato essere così lontana è proprio una bella festa

    RispondiElimina
  29. Adoro questo genere di post perchè mi consentono di conoscere personaggi storici, luoghi, e tradizioni nuove! Bellissimo, scorrevole e completo il tuo reportage, è stato un piacere leggere la tua giornata attraverso le foto, stupende!! :)

    RispondiElimina
  30. bellissima la manifestazione e che foto!!!!! Complimenti.

    RispondiElimina
  31. mi piacciono moltissimo gli spettacoli medioevali e cerco di non perdermene uno..non ho potuto fare a meno di notare il tuo outfit davvero particolare come sempre

    RispondiElimina
  32. mi piace scoprire le tradizioni e gli eventi degli altri luoghi,sono rimasta affascinata dalla bellezza dei vari castelli.

    RispondiElimina
  33. Ho letto con grande interesse e curiosità il tuo articolo che mi ha permesso di conoscere più da vicino Altamura di cui apprezzavo solo il pane, o meglio quello che vendono a milano come pane di Altamura. Invidio il tempo e il cielo sereno, qua da noi piove praticamente da un mese emettiamo ancora il piumino.

    RispondiElimina
  34. hola soy una nueva seguidora venida de party link aqui te dejo mi blog
    http://sole-lasoledad.blogspot.com.es/
    un besito

    RispondiElimina
  35. wow che belle foto, bravissima e bel post , mi piace tanto questa vostra manifestazione , non ci sono mai stata mai al tu paese ma ho comprato spesso il pane èbuonissimo

    RispondiElimina
  36. bellissima questa festa sono dei posti stupendi il pane di altamura vorrei provarlo e tutte quelle bontà che hai fotografato!!!

    RispondiElimina
  37. Bellissima festa io adoro le feste di paese, belli i posti delle tue foto

    RispondiElimina
  38. un posto molto interessante con sapevo di questa festa :)

    RispondiElimina
  39. altro che ....donna avventura!!!!! e' stato come perdermi in questi luoghi che a mio discapito nn ho mai visitato ma che mi incuriosiscono sempre di piu

    RispondiElimina
  40. Bellissime le foto che hai postato! Non sono mai stata ad Altamura ma spero di poterci andare presto :)

    RispondiElimina
  41. le feste nei paesi mi piacciono tantissimo, le tradizioni e le grandi credenze che stanno dietro sono affascinanti e molto apprezzate

    RispondiElimina
  42. che bella festa, e che bei posti, abiti davvero in un posto da sogno di altri tempi direi.

    RispondiElimina
  43. leggere questo post è stato davvero interessante,tra l'altro cade a pennello,dato che sarò a trani questo weekend

    RispondiElimina
  44. che bel post. l'ho letto con piacere :)

    RispondiElimina
  45. che bell'argomento che hai scelto, giusy! io sono laureata in storia dell'arte medievale e adoro il medioevo ... e poi in quanto pugliese per me federico II è un'immgaine legata a tanti luoghi, architetture, feste e ricordi! bellissimo l'abito della collezione D&G, davvero favoloso, se potesse lo indosserei subito!

    RispondiElimina
  46. Mi sa che io e te abbiamo molto in comune. Come dicevi le farfalle, ma scorrendo il tuo blog sono rimasta sbalordita da questo post.
    Apparte che le mie vacanze da due anni a questa parte sono in Puglia, a Vieste ma anche io come te sono appassionata dell' epoca Medievale, ma soprattutto tutto ciò che ha a che fare con personaggi particolari tra cui Federico II. Pensa che per un periodo ho giocato ad un Gioco di Ruolo on line ambientato nel Medioevo e come dimora avevamo scelto appunto Castel del Monte, che per la sua struttura è un'opera misteriosa che nasconde molti significati religiosi collegati al Sacro Graal.
    Insomma, credo che prima o poi dovrò venirlo a visitare, visto che mi chiama da più parti
    Sono felice di diventare tua lettrice, credo che non sia un caso
    a presto

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

e-buzzing